giovedì 29 dicembre 2011 | By: Bianca Rita Cataldi

s'inceppa il mio cuore.

S'inceppa il mio cuore nel miocardio
poltiglia in crostacee amnesie
s'impiglia quasi come fa la luna
sfilacciata tanto per dirne una
dall'incosciente inox delle antenne
calore mesenterico superiore
cavo e succlavio e
mitralicamente parlando
sottomesso in conserva
defenestrato gloria mundi
sogni inguinali
linfografie d'autore sottocosto
all'asta nella fiera delle pulci.

(Lino Angiuli, Campi d'alopecia 1979)


Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket
mercoledì 28 dicembre 2011 | By: Bianca Rita Cataldi

macadamia nut brittle.

l'amore è come una fuga di gas
parte impercettibile
poi stermina famiglie intere nel sonno
l'elaborazione del lutto che ne consegue
secondo un'indagine basata su campionatura internazionale
ha una durata approssimativa tra i sei e i dodici mesi
potremmo andare al cinema qualche volta se ti va
la frase
scivolata con apparente leggerezza dalla sua gola
attraverso le vie respiratorie plana nella mia
nonostante dosi industriali di listerine al mentolo
e innumerevoli secrezioni altrui
se incidiamo il condotto in questo punto
la membrana esofagea vibra ancora del suo timbro
la volontà di sfrattare un sentimento
da sola
non basta
frammenti
scorie cancerose restano annidate tra gli organi
individuabili solo attraverso un'accurata tomografia.

(Macadamia nut brittle, Ricci/Forte)

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket
martedì 20 dicembre 2011 | By: Bianca Rita Cataldi

Stolen. (waiting for january 13)

Photobucket



Fazi Editore


Kelley Armstrong
Stolen. Preda della notte.


Traduzione di Marco Astolfi

Collana: Lain
pp. 464 ca. euro 14,00
In libreria: 13 gennaio 2012



Stolen è il secondo romanzo della celebre saga in 11 puntate Women of the otherworld. Il primo volume, Bitten, è stato un successo negli Stati Uniti, in Inghilterra, Francia, Spagna, Giappone e Germania e in Italia nel 2010 ha venduto oltre 20.000 copie.


Stolen è la storia di un’evasione mozzafiato, arricchita da singolari elementi fantasy. Come in Bitten Kelley Armstrong sceglie di mettere al centro della narrazione una perfetta eroina hard-boiled, Elena Michaels, unica donna licantropo esistente in un misterioso universo magico popolato da creature soprannaturali: licantropi, streghe, vampiri.

Acclamata da autrici di culto come Charlaine Harris e Melissa Marr, tra le capostipiti del genere paranormal romance, Kelley Armstrong vanta in Italia un folto numero di fan che ne hanno richiesto la pubblicazione attraverso una petizione on line.
I primi 3 capitoli di Stolen sono già disponibili on line sul sito www.kelleyarmstrong.it e il 23 dicembre la Fazi Editore farà a tutti gli appassionati dell'autrice un regalo di Natale speciale, sotto l'albero troveranno altri tre capitoli.

Kelley Armstrong, madre di tre figli, vive nella campagna dell’Ontario, dove è nata nel 1968. Oltre che della trilogia Women of the otherworld, Kelley Armstrong è autrice anche della trilogia young-adult The Darkest Powers, della quale è stato pubblicato The Summoning – Il richiamo delle ombre (Fazi, 2011).



«Gli uomini lupo? C’erano anche prima di Twilight, e uno era donna» Vanity Fair

«Dopo i vampiri teneri di Twilight e quelli sexy di True blood, arivano gli uomini-lupo che soffrono e si innamorano come noi. E con loro, l'unica donna del branco» Grazia

Thelma e Louise.

"Non mi dispiace affatto che quel tizio sia morto. Mi dispiace solo che non l'ho ammazzato io."

(Thelma e Louise, Ridley Scott 1991)

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket
domenica 18 dicembre 2011 | By: Bianca Rita Cataldi

video games.

Sunday 18.

Buongiorno. Potrei star morendo di mal di gola mal di schiena mal di reni ma non importa. mia madre ha rotto la torre della mia scacchiera di cristallo e potrei odiarla per questo: ho le mani tutte sporche di attack e ho appena fatto una ricerca in internet per capire come si scrivesse attack e mi è uscito qualcosa tipo "come fare per togliermi l'attack dalle dita?". quesiti esistenziali, insomma. bene. mi piacerebbe tantissimo condividere con voi le foto del mio albero di natale e del presepe e blablabla MA questo maledetto computer non mi legge la scheda della macchina fotografica. ma insomma, dico io, sono stata baciata dalla sfiga o cosa?

p.s. senza contare che il televisore non funziona, e l'abbiamo comprato ieri.




'morning. I'm dying because I've a sore throat, and other kinds of aches but it doesn't matter. my mother has broken a piece of my beautiful crystal chessboard and I should hate her for this: my hands are dirty with glue. so. I'd like to share my christmas tree pics with you, BUT my pc doesn't read my photos. I'm so unlucky, these days!

p.s. I almost forgot: my tv doesn't work. and we bought it yesterday.










venerdì 16 dicembre 2011 | By: Bianca Rita Cataldi

quello che non ho.




Quello che non ho è una camicia bianca
quello che non ho è un segreto in banca
quello che non ho sono le tue pistole
per conquistarmi il cielo per guadagnarmi il sole.

Quello che non ho è di farla franca
quello che non ho è quel che non mi manca
quello che non ho sono le tue parole
per guadagnarmi il cielo per conquistarmi il sole.

Quello che non ho è un orologio avanti
per correre più in fretta e avervi più distanti
quello che non ho è un treno arrugginito
che mi riporti indietro da dove sono partito.

Quello che non ho sono i tuoi denti d'oro
quello che non ho è un pranzo di lavoro
quello che non ho è questa prateria
per correre più forte della malinconia.

Quello che non ho sono le mani in pasta
quello che non ho è un indirizzo in tasca
quello che non ho sei tu dalla mia parte
quello che non ho è di fregarti a carte.

Quello che non ho è una camicia bianca
quello che non ho è di farla franca
quello che non ho sono le sue pistole
per conquistarmi il cielo per guadagnarmi il sole.

Quello che non ho...


Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Parigi era solo uno sfondo.

Photobucket

"Te la ricordi la Lauretta che aveva lasciato Pisa dopo la morte del marito e che abitava a Firenze vicino a S. Maria Novella?"

"No, non me la ricordo, ma, se hai trovato la tua Madonna Laura, come il Petrarca, allora avrai di che scrivere nei prossimi mesi."

(Parigi era solo uno sfondo, Cristina Contilli, Lulu.com - nuova edizione 2011)


Ho iniziato questo breve romanzo con un po' di timore: dopo averlo custodito gelosamente nella mia wish list per mesi, avevo quasi paura di incominciarne la lettura e rimanerne delusa. E invece, Cristina mi ha stupita, battendo di gran lunga le mie aspettative con un romanzo appassionante che si legge tutto d'un fiato. La Storia non è mai stata più poetica di così! Ben delineati i personaggi di Lauretta e Alessandro e ottima la scelta d'inserire due poesie di Poerio nelle ultime pagine del volume. Sai che ti dico, Cristina? Che dovrebbero far leggere i tuoi libri nelle scuole, assolutamente.

L'AUTRICE

Cristina Contilli è nata nel 1977 a Camerino nelle Marche, nel 2001 si è laureata in Lettere e nel 2006 ha concluso il dottorato di ricerca in italianistica, appassionata di storia del Risorgimento e di storia francese dell'800, ha pubblicato fino ad ora una ventina di libri tra historical romance e biografie romanzate, alcuni suoi libri sono stati tradotti in inglese e recensiti su riviste del settore come Coffetimeromance.com. Dal giugno 2010 è iscritta all'ordine dei giornalisti del Veneto.

QUI il suo blog.


giovedì 15 dicembre 2011 | By: Bianca Rita Cataldi

heart of steel.

sì, sono sopravvissuta all'esonero di francese, anche se non ho la più pallida idea di come sia andato. sono solo di passaggio (lo shopping sfrenato con mia madre e mia sorella mi aspetta :D) quindi...devo già lasciarvi. in attesa di un post leggermente più intelligente di questo, ecco qualcosina per voi...

yes, I'm still alive after my french exam, even if I've no idea how good it has been. I'm going (shopping with mum and sister is waiting for me :D), so...bye. but, before...voilà something for you! enjoy :)



Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket