martedì 1 aprile 2014 | By: Bianca Rita Cataldi

Si lasciano tutti di Simone Laudiero


UN ROMANZO CHE INDAGA «LA MECCANICA DELLA SEPARAZIONE» FORNENDO UNA STRAORDINARIA E MAI BANALE CASISTICA SENTIMENTALE 
 «LAUDIERO SCRIVE COME ANDASSE SU E GIÙ PER UNA SCALA PENTATONICA. TU LEGGI, E VEDI TUTTO. RIDI DELL’INCONCLUDENZA SENTIMENTALE CHE RACCONTA, PERCHÉ SAI CHE STAI RIDENDO DI TE.» – Diego De Silva

LA TRAMA:

 Roberto è un trentenne con un imprecisato lavoro di segreteria e quella faccia lì: la faccia di chi si è appena lasciato con la ragazza. Eppure lui e Sandra sono ancora insieme. Va bene, non sarà un amore travolgente, ma può funzionare e Roberto è pronto al grande passo: trasferirsi da lei. Prima o poi però tutti si lasciano, e allora anche i nonni ottantenni di Sandra annunciano il divorzio. Peccato che la casa in cui Sandra e Roberto pensano di convivere appartenga alla nonna e che lei, tornata single, decida di sfrattare la nipote. Tutti i progetti della coppia rischiano di andare in fumo da un momento all’altro, e Roberto non ha intenzione di stare a guardare. Una scanzonata – e comicissima – commedia sull’amore dedicata a chi quasi riesce a farne a meno (quasi!). Perché non è che Roberto si fidi tanto della teoria della coppia ultraterrena, per cui a un certo punto nella vita arriva la vera storia d’amore che ti ripaga di tutte le storie di merda. Ma chissà che la battaglia contro la famiglia di Sandra non lo aiuti a capire cosa vuole davvero.

 L'AUTORE: 

 SIMONE LAUDIERO è nato a Milano (ma per sbaglio) nel 1979. Napoletano di famiglia napoletana, ha studiato a Bologna e a Torino, lavora a Milano e vive a Roma (ed è scomodo come sembra). Dal 2006 fa l’autore comico, portano la sua firma Camera Café, Ku-brick e altri programmi. Nel 2011 ha co-fondato La Buoncostume, un grup-po di autori televisivi e web. È stato definito il «Woody Allen napoletano».

BOOKTRAILER:


0 commenti:

Posta un commento