martedì 28 gennaio 2014 | By: Bianca Rita Cataldi

Recensione di Pappagalli, favole e tanti guai di Mirko De Gasperis


in uscita per Butterfly Edizioni


James Tripp è uno scrittore giovanissimo e, a poco più di vent'anni, ha già provato la soddisfazione di vedere il suo romanzo d'esordio pubblicato. Il libro in questione gli ha portato un discreto successo nel paese nel quale vive ma, al tempo stesso, ha provocato una serie non indifferente di guai. Il primo fra tutti è Claire, una donna irresistibile quanto odiosa che lavora presso la sua casa editrice. La loro situazione sentimentale è confusa o, per essere sinceri, è inesistente: Claire lo tratta come se non fosse degno delle sue attenzioni e lo contatta solamente per chiedergli se ha terminato la stesura del suo secondo romanzo. Contemporaneamente, James è al centro delle attenzioni di un'amica ninfomane alla quale, dopo ogni incontro, racconta una favola. La vita di James scorre, dunque, tra favole inventate al momento, tailleur firmati "à la Claire", un romanzo da scrivere e i consigli della sua intelligentissima nipotina Kate. A sconvolgergli l'esistenza sarà il suo migliore amico, uno spacciatore che non esiterà a coinvolgerlo nelle sue losche trame, e la comparsa improvvisa di un insospettabile pappagallo, foriero di guai.

Leggendo questo romanzo si ride tantissimo: la prosa di Mirko è semplicemente irresistibile. Ho avuto il piacere di conoscerla con il suo romanzo d'esordio, Poker di cuori, ma devo ammettere che in quest'ultimo suo lavoro ha davvero superato se stesso. Situazioni comiche si alternano ad altre che, pur essendo apparentemente tragiche, sono descritte con un senso dell'umorismo così sottile da riuscire a strappare ugualmente una risata al lettore. I personaggi, perfettamente resi nella loro unicità, disegnano un intreccio avvincente e mai banale nel quale, tra una risata e l'altra, il lettore si ritrova a riflettere su temi importanti quali i valori di una gioventù senza aspettative né sogni messi a confronto, al tempo stesso, con la freschezza della piccola Kate, colta, fiera e indipendente. La vicenda, ritmata come un film americano d'azione, è il pretesto per parlare dell'importanza dei rapporti umani e di quanto, presi come siamo da noi stessi, tendiamo a sottovalutare gli altri senza essere in grado di guardare al di là della loro apparenza. Mirko De Gasperis, con il suo stile unico e irriverente, indaga la superficialità, l'egoismo, l'ambizione sfrenata dell'animo umano e, nel farlo, non dimentica di salvare quel che di buono c'è in noi attraverso la presenza di personaggi positivi come Kate. Pappagalli, favole e tanti guai è un romanzo che consiglio a chiunque voglia divertirsi con una storia diversa da tutte quelle che vi è capitato di incontrare, una storia mai banale che ha il grande pregio di far sorridere e, al tempo stesso, di trasmettere un messaggio intelligente e perfettamente adatto ai tempi che stiamo vivendo.

voto: *****/5


1 commenti:

Chiamaka Abasilim ha detto...

Hope he writes in English because this review is amazing. Love to read his books.

http://thinkworkandgo.blogspot.com/

Posta un commento