domenica 2 febbraio 2014 | By: Bianca Rita Cataldi

Gentili ascoltatori, buonasera.


che cos'è quest'immagine? guardate qui.


A volte, noi poveri autoruncoli esordienti dell'ultim'ora cerchiamo il nostro nome su Google, così, giusto per vedere: chi ci pensa? chi ci legge? chessidicedinoi? Solitamente, i risultati sono i seguenti: recensioni, anteprime, interviste, recensioni, interviste, anteprime, presentazione del libro in una bibliotechina sperduta delle Murge. Ochei. Poi, però, a noi poveri autoruncoli viene un'idea geniale: e se cercassimo una nostra citazione anziché il nostro nome? ed ecco qui l'armata perduta, l'infinita schiera di tumblr e pagine facebook dai nomi "vuoi fare l'amore con me" o "sei la mia ossessione" che hanno ricopiato le TUE parole, le TUE citazioni e, giustamente, le hanno firmate coi loro nomi o, male che vada, le hanno lasciate anonime. Ma tu sei tu. Tu ti chiami Bianca Cataldi, le tue citazioni sono quello che sei. Le hai scritte pensando a lui, nella maggior parte dei casi. Sono cosa tua. Cosa c'entra quella rottengirl997 con te? O la crazygirltumblr? Cosa c'entra la loro vita quattordicenne con la tua, col tuo amore, con le tue parole? E, guardate, la cosa da un lato mi lusinga, perché internet è pieno di me. Giuro. Solo che nessuno sa che sono io. Ora, voi che leggete la Bianca Cataldi vera, quella non infestata dalla rottengirl997, sappiate che esiste un mio tumblr e che, se vi va, potete leggere quello che scrivo lì. E rebloggarlo, se volete, ma non ricopiarlo e firmarlo CrazyGirl. Quei geniacci che hanno inventato le funzioni "reblogga, retweetta, condividi" l'hanno fatto per un motivo: per risparmiavi il tempo che impiegate scoppiazzando frasi altrui e firmandole col vostro nome. Ecco perché l'hanno fatto. Onoriamo il lavoro di questi uomini. E il mio. Grazie.


3 commenti:

michelescarparo ha detto...

Vero: ho riconosciuto delle cose che erano passate anche per la mia dashboard. Allora mi sono iscritto, almeno le posso vedere subito :)
La cosa buona è che chi le cita non può fare altro che copiarle; ma solo tu puoi crearle...

Bianca Rita Cataldi ha detto...

Hai ragione, Michele. E' l'unica cosa che davvero mi consola, in tutto questo :)

Chiamaka Abasilim ha detto...

wow, noted. Would always cite you where necessary. lol. I always think it's the proper thing to do. When you are using someone else piece always cite the original source, how difficult is that people but no they just have to keep plagiarizing.

http://thinkworkandgo.blogspot.com/

Posta un commento