lunedì 24 febbraio 2014 | By: Bianca Rita Cataldi

Le delusioni non vengono per nuocere.


E poi c'è quell'esame e sei prontissima, dio se sei prontissima, eppure non va. Non va perché non deve andare, perché è giornata storta, perché lei è una grandissima stronza ma insomma non siamo qui a pettinare le bambole, fatto sta che non va. Prendi un voto che a te fa schifo e agli altri andrebbe benissimo e ti prendono tutti per pazza presuntuosa ma ciò che conta è che a te faccia schifo e allora dici: adios muchacha, e togliti il rossetto dai denti. Tornerai la prossima volta e lo farai per strapparle un trenta dio solo sa da dove. Intanto torni a casa. C'è una primavera così bella, lì fuori, e ascolti L'estate di Vivaldi dall'ipod per anticipare il tempo e il calore e immagini sia già arrivato giugno, un'altra sessione di esami e i capelli un po' più cresciuti, forse qualche chilo in più e le idee - si spera - più chiare. Per adesso va così, e va bene. Torni a casa in quei vecchi stivali che dovresti buttare, sai?, mamma ti ha fatta l'antitesi di Chiara Ferragni e non va, no, non va. E chissenefrega. Della corsa sfrenata all'esame più di merda, dei professori, dei libri con le orecchiette, delle date degli esami di informatica. Chissenefrega. Datti tempo, datti aria. Fa tutto schifo? Va bene così. Va bene anche lo schifo: è costruttivo. Questa è una di quelle cose apparentemente banali che ho imparato dai cd di meditazione contro gli attacchi di panico. Hai paura? Va bene. Stai male? Va bene. Che sembra una puttanata, ma non lo è.


2 commenti:

justsem ha detto...

Come ti capisco cara, se a te è arrivato un voto che non andava bene io sono stata proprio bocciata dopo quasi un anno che preparo questo esame. Pare che in ogni facoltà debba per forza esserci la prof stronza che ci gode a bocciare i suoi studenti, farli sentire delle merde e intanto non è stata in grado di spiegare una cosa decentemente in tutto il suo corso!
Scusa questo sfogo, ma so che capirai! L'estate di Vivaldi è sicuramente la mia preferita, sarà che è la mia stagione preferita e l'aspetto sempre con tanta ansia!
Un bacione!

http://justsem.wordpress.com/

Bianca Rita Cataldi ha detto...

L'università è un inferno, non c'è niente da fare :( non ci resta altro da fare se non incrociare le dita e aspettare con ansia l'estate *.*

Posta un commento