martedì 29 settembre 2015 | By: Bianca Rita Cataldi

In my Kindle #4



Eccoci qui con una nuova puntata di #inmykindle, la rubrica dedicata ai migliori ebook presenti sul mercato. Come sempre, vi ricordo di inviarmi le vostre segnalazioni letterarie qui nei commenti oppure via messaggio privato nella mia pagina Facebook.


Anime eterne

Lina Giudetti

compralo QUI


Due anime molto antiche si amano oltre il tempo e lo spazio, condannate a reincarnarsi in epoche differenti e in circostanze piuttosto avverse a causa di un karma già tracciato. Lui era stato un tempo il figlio illegittimo del principe rumeno Vlad Tepes Dracula III e a causa di una tragedia, o forse di una maledizione, il destino lo fa rinascere alcuni secoli dopo come vampiro. Il suo nome è Vernon ed è bello, tenebroso, all'apparenza insofferente, freddo e incapace di amare finché non incontra l'anima della donna che aveva amato in passato ora reincarnatasi in Edwina, un'umana dolce e innocente. Lui è un magnate dello spettacolo e lei una ballerina. Iniziano ad amarsi in segreto, ma le circostanze sono ancora avverse e trent'anni dopo lei si reincarna in Elettra, una giovane donna americana tormentata da alcuni incubi ricorrenti di cui neppure suo fratello che è uno psichiatra, riesce a comprendere la provenienza; incubi che le mostrano come un'ossessione, gli squarci più significativi delle sue vite precedenti affinché si renda conto di essere tornata dal passato per riequilibrare il karma molto doloroso generatosi tra lei e il suo antico amore. Per farlo dovrà recarsi con degli amici in Romania dove, visitando con un fine preciso il castello di Dracula che nasconde dei segreti agghiaccianti, s'imbatterà in una serie di avventure orribili finché… Una parabola sull'eternità delle anime e sul vampirismo questa, nonché una storia di sangue, morte e passione, di amanti e rinnegati e di spettri, demoni ed eroi che sempre in bilico tra passato e presente, ha come soggetti dei vampiri che non dormono nelle bare, che non si nutrono solo di sangue e che non bruciano a contatto con la luce del sole. Sono creature terribilmente diverse rispetto a quelle delle antiche leggende… "Le anime sono eterne" pensò in quei momenti, "non possono mai morire, ma tornare a vivere in altri corpi di carne e ossa perché gli sia concessa l’opportunità di riparare agli errori commessi nelle precedenti esistenze"…


Orpheus

Diana Mistera

compralo QUI


Orpheus é un Urban fantasy ed é il primo volume di una trilogia. Virginia, da tutti chiamata Geena, é una giovane donna sensitiva, un dono ereditato dalla nonna paterna. Sta per laurearsi in Antropologia Culturale e sta preparando una tesi sulla misteriosa figura di Vlad Tsepesh, meglio conosciuto come L'Impalatore. Lavora in una discoteca per mantenersi agli studi perché sfortunatamente é fuori corso ed ha una relazione complicata con l'egocentrico Maurice. Fin da piccola é perseguitata da un incubo, che torna prepotentemente ad alloggiare le sue notti dopo il magico incontro con Orpheus, il leader della band che Geena e l'amica Kate adorano. Geena é una fatalista per natura, e proprio il fato, disporrá le carte in modo che, Geena ed Orpheus si incontrino dopo il concerto, in un locale gotico di Firenze , gestito dall'amico Dorian, chiamato Bloody Mary e fra i due giovani si innescherà immediatamente, una inconsueta, quanto rarissima affinità. L'incontro inaspettato con il carismatico Orpheus capovolgerà la vita della giovane Geena, portando con se le consuete paure che prepotentemente assalgono l'essere umano, nel momento in cui vede realizzarsi i propri sogni. Dopo una visita alla madre che non vede da 10 anni, Geena scopre di essere l'unica sopravvissuta di un parto gemellare in cui il fratello é stato dichiarato, almeno sui documenti anagrafici, morto alla nascita. Ma sará davvero cosí? Tutto sembra andare alla perfezione, ma quanto durerá l'idillio della giovane coppia? Riuscirà Geena a superare le paure e le insicurezze che la relazione con Orpheus porta con se? Quali segreti sono nascosti dietro l'antico bracciale che la nonna le ha lasciato in eredità accompagnato da un libro, apparentemente, di poesie? La vicenda si svolge a cavallo fra l'Italia, la Finlandia e l'Inghilterra. Orpheus é il primo libro di una trilogia in cui il mondo gotico e fantasy, la mitologia ed il mistero si uniscono in un connubio che trasporterà l'anima ed il cuore del lettore in luoghi lontani ed oscuri.


L'ombra di Lyamnay

Annarita Faggioni

compralo QUI


John Reckon, climatologo in carriera alle Forze Internazionali, perde conoscenza mentre sta lavorando al "Progetto Skylhope", la città-prototipo che dovrebbe salvare milioni di vite dagli sbalzi climatici sempre più incontrollabili. Si risveglia vent'anni dopo, in quella che sembra essere la rappresentazione reale del suo modellino. La nuova Skylhope, però, ha un lato oscuro da nascondere: Reckon dovrà difendersi da mille minacce, mentre su Skylhope incombe la maledizione della dottoressa Nayl (scomparsa in un incidente di laboratorio anni prima) e l'ombra di Lyamnay, "Il mostro di Skylhope", pronta a mietere nuove vittime.


Eros mi ha rapito!

Emme X

compralo QUI


Vittoria sogna e spera di conoscere l’uomo della sua vita. L’impresa è un po’ difficile, visti i precedenti fidanzati e una costante sfortuna che la perseguita. La sua vita è normale, lavora come cameriera alla pizzeria del padre e subisce la perfezione della sorella maggiore, sentendosi sempre sbagliata. Stefano è l’unica persona che sembra capirla ma, quando succederà qualcosa di sconvolgente, anche lui inizierà a non crederle. Vittoria viene rapita per sbaglio, nessuno sembra cercarla e non sarà la sola a essere ostaggio dei sequestratori. Coinvolto nel rapimento c’è un affascinante Conte – Ernesto Romeo Ottaviano Simone Vinci della Rocca: il suo acronimo è E.r.o.s. – che turberà Vittoria con il suo sorriso micidiale e non solo. Eros ha un comportamento ambiguo, sembra sia l’unica persona di cui Vittoria possa fidarsi ma, a quanto pare, nasconde qualcosa. Chi è realmente? Un Conte con un debito da saldare, un mezzo delinquente, oppure un semplice ragazzo che vuole giustizia? Il suo comportamento può essere frainteso e, proprio per questo motivo, Vittoria ha difficoltà a esternare i propri sentimenti. La ragazza cerca in qualche modo di reprimerli, ma l’amore è un sentimento che non si può nascondere, arriva senza avvisare e non chiede il permesso per entrare nel nostro cuore. S’insinua silente e non possiamo fare altro che assecondarlo ... Questa è una storia romantica e, a tratti, frustrante, ma anche ironica e paradossale. Vittoria è simpatica, è una di noi, un po’ brontolona e molto curiosa. Parlerà con voi lettori: cercherà conforto e sostegno. Sarà confusa, combattuta, si sentirà sola e abbandonata. Conoscerà l’amore, quello vero, tramite l’uomo che ne porta il nome: Eros. Ricordatevi, però, che l’apparenza inganna e non tutto è come ci appare.


Aspettando Eros... (Prequel)

Emme X

GRATIS qui


“Gli occhi guardano, ma il cuore legge. Da cuore a cuore si comunica meglio”. Vittoria è una giovane ragazza – un po’ sfortunata, un po’ brontolona – che aspetta il suo “Eros”. Nell’attesa, deve fare i conti con una sorella perfetta, una famiglia ordinaria, la precarietà del lavoro e diversi fidanzati “sbagliati”. Desidera un amore travolgente, di quelli passionali e sorprendenti. Quando arriverà, saprà identificarlo? Impariamo a conoscerla attraverso questo breve prequel, in attesa che arrivi il romanzo “Eros mi ha rapito!” Dopo “La forza dell’amore” e “Quando l’amore è amore”, Emme X continua a raccontare storie romantiche ai suoi lettori.


Quando l'amore è amore

Emme X

compralo QUI


Maya Belli, siciliana e ultima figlia di una numerosa famiglia, si sente soffocare dalle continue interferenze ed eccessive protezioni che le impongono i suoi fratelli e le sue sorelle. Assillanti e invadenti fino al punto di renderla incapace di prendere anche la benché minima decisione, per “respirare” Maya sceglie la fuga. Prende alla lettera il detto “anno nuovo, vita nuova” e, prima ancora di rendersene conto, si ritrova in Sardegna, dall’am
ica Priscilla Belfiore. Complice il periodo di festa, l’amica la presenta subito alla sua comitiva, compagni di svago e divertimento, esortandola a sentirsi libera e indipendente, oltre che a essere se stessa. Il fatto è che Maya non si conosce affatto, non sa bene cosa vuole, l’unica cosa che sa di se stessa è quella di essere una ragazza goffa, imbranata e molto brava a fare brutte figure. Nonostante questo, Mirko, un affascinante amico di Priscilla, dimostra subito interesse per quella ragazza strampalata. I due non sembrano essere compatibili, anzi sono molto diversi in tutto. Ma questa diversità non scoraggia Mirko che, testardo e determinato, farà di tutto per conquistare Maya. Ci riuscirà? Niente è scontato, soprattutto perché Maya incontrerà un uomo del suo passato di cui aveva perso le tracce e che le era rimasto nel cuore. Inoltre, ognuno di noi ha una paura inconfessata, un timore segreto. Qual è quello di Mirko? Un romanzo divertente e ironico, dai dialoghi scorrevoli, in cui non mancherà qualche momento di commozione.


Un cuore a metà

Silvia Maira

compralo QUI


Aida Leone è una trentenne siciliana, agente immobiliare con una famiglia normale e un’amica di vecchia data, Mila, il cui legame è più forte di un vincolo di sangue. All’improvviso, in un freddo giorno di dicembre, la sua vita tranquilla viene sconvolta dall’incontro con Ruggero Serravalle, facoltoso e affascinante imprenditore romano, trent’anni più grande di lei. Tra i due scoppia una passione forte e travolgente, che sembra superare ogni ostacolo, sociale e generazionale. Ruggero si troverà ad affrontare la famiglia di Aida: le perplessità di papà Pietro, che ha la sua stessa età e di mamma Lucia, che avevano immaginato al fianco della loro figlia un uomo più giovane. Aida, dal canto suo, si scontrerà con l’anziana madre di Ruggero, una donna di ottanta anni dal carattere forte e volitivo, che ha un forte ascendente sul figlio e che vive nel ricordo della moglie di Ruggero, deceduta qualche anno prima, a cui la donna era molto affezionata. Può un amore e un’attrazione così forte superare tutte le difficoltà?


Quel sottile legame del cuore (Spin Off di Un cuore a metà)

Silvia Maira

compralo QUI


Aida Leone è una trentenne siciliana, agente immobiliare con una famiglia normale e un’amica di vecchia data, Mila, il cui legame è più forte di un vincolo di sangue. All’improvviso, in un freddo giorno di dicembre, la sua vita tranquilla viene sconvolta dall’incontro con Ruggero Serravalle, facoltoso e affascinante imprenditore romano, trent’anni più grande di lei. Tra i due scoppia una passione forte e travolgente, che sembra superare ogni ostacolo, sociale e generazionale. Ruggero si troverà ad affrontare la famiglia di Aida: le perplessità di papà Pietro, che ha la sua stessa età e di mamma Lucia, che avevano immaginato al fianco della loro figlia un uomo più giovane. Aida, dal canto suo, si scontrerà con l’anziana madre di Ruggero, una donna di ottanta anni dal carattere forte e volitivo, che ha un forte ascendente sul figlio e che vive nel ricordo della moglie di Ruggero, deceduta qualche anno prima, a cui la donna era molto affezionata. Può un amore e un’attrazione così forte superare tutte le difficoltà? Questo è lo spin off di Un cuore a Metà.


Le strane morti di Aquileia

Marco Dellera

compralo QUI


È un gelido pomeriggio di fine novembre quando Roberto Politi, chimico siciliano, arriva nella tenuta della famiglia Furlan. Il suo compito è salvare i vitigni da un fungo, l’oidio, resistente a ogni trattamento. Ben presto, però, si ritroverà coinvolto in una serie di morti che scuotono la tranquilla cittadina di Aquileia, creando un’aria pesante di inquietudine e paura. La mancanza di indizi e di un movente fa pensare a una serie di fatali incidenti. Ma il commissario De Stefano è perplesso. Il ritrovamento di alcuni cumuli di terra vicino ai cadaveri evoca in paese la maledizione della leggenda del “pozzo d’oro”, insospettendo il commissario. Chi mette quei cumuli di terra lo fa per depistare le indagini? È l’assassino o qualche malato di mente che si diverte in modo macabro? Il commissario De Stefano comincia, così, una serrata indagine condotta in maniera tradizionale, fatta di interrogatori e di testimonianze raccolte che, tra menzogne e omertà, lo porta a farsi un’idea del movente: un fil rouge di passione e morte che lega Aquileia e Trieste.

0 commenti:

Posta un commento