domenica 12 febbraio 2012 | By: Bianca Rita Cataldi

Suttree.

Nei lunghi giorni autunnali si muovevano come sognatori. Scrutando il cielo in attesa della pioggia. Che quando arrivava pioveva per giorni. Se ne stavano seduti a gruppetti a guardare la pioggia cadere sui luna park deserti. Pozze di fango e trucioli scuri e cartacce bagnate. Le pareti di tela dipinta della casa degli orrori e i lugubri scheletri delle giostre contro un cielo grigio e vuoto. Una stagione triste e amara. Cuori inariditi e barbarica solitudine. Suttree sognava antichi sogni di luna park in cui giovani ragazze coi fiori nei capelli e grandi occhi bambini guardavano acrobati in paillettes nella luce tremolante. Immagini di indicibile bellezza da un mondo perduto.

(Suttree, Cormac McCarthy 1979)

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

0 commenti:

Posta un commento